Discussione
Immagine non disponibile.   CURA COMPLETA DEL DOTT. ROBERTO CASAROTTI DI PADOVA
(VITILIGINE > Terapie alternative)
dude
Detoxicon 2 al giorno (contiene acetil metionina)
Nicotinamide a giorni alterni 1 o 2 (contiene Vitamina PP anche conosciuta come B3)
Benadon 1 al giorno (contiene Vitamina B6)
Ephynal 2 alla settimana (contiene Vitamina E)
Legaon 70 o 140, alternato a Silimarin 200 1 al giorno (contengono Cardo Mariano)

Inoltre dieta: Ridurre a max una volta alla settimana latticini, carne di maiale, insaccati, melone, fragole, cioccolata, frutta secca, crostacei, alcool.

E' una cura molto lunga. 9 su 10, i più mollano dopo 1/2 anni non vedendo risultati. Io sono in cura da 3,5 anni con risultati parziali.

La cura va seguita continuamente ed e' molto lunga. Ma non a tutti da la stessa cura, ad esempio a chi non ha macchie in faccia non da il Benadon, a chi le ha si. Le quantità di questi prodotti li varia da persona a persona ma la cura completa comprende tutti quei sei prodotti che ti ho elencato.

Per molti di noi ma non credo per tutti alla base della sua cura ci sta la cosi detta "teoria dello sbiancamento" cioè le macchie di vitiligine devono opacizzarsi e la pelle sana attorno deve schiarirsi in modo da formare un colore omogeneo sul quale poi si può prendere il sole e scurirla insieme. Lui non da peso a qualche macchia che si chiude o a qualche gettone di ripigmentazione, cosi come non da peso a qualche macchia nuova che spunta, lui guarda la situazione in modo più generale e nel mio caso se lo sbiancamento e l'opacizzazione stanno avvenendo.

Inoltre va detto che lui e' partito come Medico internista per poi passare alla Dermatologia. Il suo approccio, è un approccio "interno" piuttosto che esterno (non prescrive creme o fototerapia anche se sa benissimo cosa sono Protopic, Elidel, UV-B, Bioskin laser ad eccimeri, trapianto di melanociti e tutte queste cure che si trovano in giro).

Va detto che e' molto vecchio (penso 86 anni) e spesso e' difficile comunicare con lui e si ha l'impressione che sia "un po' rintronato" ma se ci parli con calma ti rendi conto che e' un grande professionista. Ha dedicato 50 anni della sua vita allo studio della Vitiligine e di tutte quelle patologie della pelle di origine autoimmunitaria.
(giovedì 23 agosto 2012 alle ore 17:55)


Immagine non disponibile.
dude
Ciao a tutti,
ieri visita da Casarotti.

Resoconto: Questa volta per testarlo se ci prende per il culo oppure no ho scritto una lettera di due pagine molto dettagliata, con varie domande specifiche e tecniche. Sono stato dentro più di un'ora. Abbiamo letto tutte le domande insieme una per una. Il dottore ha risposto esaurientemente e dettagliatamente ad ognuna. Tra queste c'era una domanda trabocchetto per la quale volevo vedere se il Dottore mi rispondeva "si si" solo per dire qualcosa ma, mi ha risposto che quella non la sa e che dovrei sentire un esperto in medicina iperbarica e immunologica...

Al contrario delle altre visite dove entravo contento e fiducioso e uscivo contento e fiducioso, stavolta sono entrato pessimista e ne sono uscito contento e fiducioso. Abbiamo parlato e analizzato tante cose. Sono convinto, che la cura migliore attualmente è la sua. Tra le altre cose il Doc dice che in passato ha fatto degli errori di cui si e' pentito, tra cui prescrivere PUVA a certi pazienti molti anni fa (una volta c'era quella). Dice che la cura l'ha perfezionata negli ultimi anni, che era simile prima ma non uguale. Dice di non prendere il sole e che la mia pelle si sta omogeneizzando e che devo diventare omogeneamente rosaceo prima di prendere il sole e diventare come prima. Dice che mi servono altri 3/4 anni ma che potrebbero essere anche meno dipende da come seguo la cura e la dieta. Tra le varie cose dice che non serve integrare con altre cure/disintossicazioni. Dice che non serve integrare l'acido lipoico per potenziare l'effetto della Acetil Metionina. Dice che molti pazienti mollano perché non vedono risultati entro un paio di anni e si stancano. Dice che e' una cura lunga ma promette guarigione. Dice che spesso i pazienti più attenti si attaccano a dettagli troppo piccoli, ad esempio a una risposta X data ad una visita e Y data ad un'altra e ne perdono la fiducia. Dice che non bisogna guardare al dettaglio ma alla cura nel suo complesso senza essere troppo meticolosi sui particolari. Dice che alcuni pazienti si sentono sfiduciati quando si presentano con chiazze nuove e lui dice che non e' vitiligine e loro dicono "allora cosa è se non è vitiligine?". Dice che dicendo cosi lui le macchie nuove non le considera neanche perché pur essendo Vitiligine lui non le considera neanche perché già nascono con un colorito più opaco. Poi gli ho detto di un paziente che ha perso la sua fiducia quando ha scambiato macchie di psoriasi per gettoni di ripigmentazione e lui ha detto che quando nascono macchie di psoriasi con vitiligine in corso lui vede tramite il colorito che presenta al di sotto se la pelle sta producendo opacizzazione o meno, quindi una macchia di Psoriasi può essere pure un indicatore di come va la vitiligine. Dice che non in tutti il processo di guarigione è uguale, nel mio caso sul collo devo avere l'effetto sbiancante per diventare omogeneamente rosato e poi scurirmi.

In altre parti del corpo o per altri pazienti può essere diverso. In effetti ho delle ampie chiazze formatesi di recente che sono più bianche della pelle normale, ma si notano solo con la luce di Wood. Inoltre all'interno di essere i peli sono neri mentre statisticamente su di me, ogni nuova chiazza di Vitiligine che nasceva presentava peli bianchi al suo interno.

Penso questo fenomeno sia la sua teoria "dello sbiancamento". Mi ha analizzato ogni chiazza, alcune con le lampade di Wood (quelle solite piccole), per altre ha detto che gli serviva una lampada diversa, allora ha rovistato nell'armadio fin che ne ha tirata fuori una che non avevo mai visto. Dice che la cura e' lunga, quindi quando uno parte deve essere consapevole che potrebbe metterci qualche anno come 5, 10 o di più.

A differenza delle altre volte dove facevo fatica a comunicare e a farmi rispondere a tutte le domande, stavolta avendo messo tutto per iscritto e leggendo in dettaglio il tutto, devo dire che mi ha convinto più di prima. Io continuo fiducioso e gli do fiducia.
(giovedì 13 settembre 2012 alle ore 00:19)
Immagine non disponibile.
bellina
ciao Dude
mi fa piacere sapere che uno di noi "macchiati" è ottimista. Vorrei poterlo essere anch'io.
Andare da Casarotti per me è impossibile per motivi che non sto qui a citare. Puoi darmi qualche informazione in più sulla cura che stai seguendo? Te ne sarei immensamente grata.
Ciao
(giovedì 13 settembre 2012 alle ore 15:39)
Immagine non disponibile.
dude
vi riporto una testimonianza raccolta su Facebook sul Dr. Casarotti. La persona in question mi ha dato il permesso di divulgare sul forum:

=============================================================================

Ciao! mi dispiace ma non ricordo bene la cura che facevo. posso solo dirti che ho smesso per pigrizia... ... ti posso dire che il Dott. Casarotti è un gran professionista ...io sono stata in cura da lui dal 1990 al 2003 e oltre a rimettermi in sesto fisicamente e moralmente (venivo da cure che mi avevano letteralmente rovinato il fegato ed ero una bambina) è riuscito a far richiudere alcune macchie! poi ho trovato una mia stabilità ... con me stessa e nei rapporti con gli altri e ho lasciato gradualmente! spero di averti aiutata! ciao!


Ciao! se può servire puoi pubblicare tutto tranquillamente. Dal 1990 al 2003 ho visto costantemente il dott. ogni due mesi .. a volte ogni 40 giorni! devo dire grazie soprattutto alla costanza di mia mamma... potrei andare al suo studio ad occhi chiusi. insomma per me è stata una persona importantissima, ci ha dato (a me e ai miei genitori) la speranza di un miglioramente ma con molta sincerità ci ha detto che i tempi sarebbero stati lunghi mentre tutti intorno a noi o davano soluzioni miracolose che poi si sono rivelate delle grandi truffe con un grande spreco di soldi e sacrifici dei miei (es. San Marino, Firenze e Bioskin - occhio non vorrei querele) o dicevano che non c'era alcuna speranza! la tempistica della sua cura??? circa due anni per rimettere in sesto i miei valori sballati da cure precedenti, poi nel giro di un anno/due le macchie hanno iniziato a richiudersi, poi sono rimasta stabile per tutti gli anni a seguire e stabili loro ho trovato anche io una mia stabilità!
Ciao!
P.S. Quest'anno la vitiligine si è rimessa in moto e mi sono venute fuori altre macchie ma se ne stanno chiudendo altre.. perchè non torno da Casarotti?! perchè spero di diventare presto mamma e si sa che i cambiamenti emotivi incidono molto su questa malattia e quindi è meglio che affronti prima questo momento della mia vita per poi, se ne avrò voglia e necessità, iniziare di nuovo la cura!

Ciao! Detoxicon, nicotinamide e legalon li prendevo anche io! vedo se riesco a trovare delle ricette.
==========================================================================

Mia opinione: Io penso che il doc negli ultimi 10 anni abbia perfezionato e velocizzato la cura. So che venti o piu anni fa prescriveva addirittura fototerapia PUVA (verso il quale ora e' contrarissimo) e che non prescriveva restrizioni alimentari. A noi pazienti di questi anni non ha mai parlato di miglioramento, ha sempre parlato di guarigione e promesso guarigione, nel giro di 4-5-6 o nei casi piu duri 10-12 anni. Io sono convinto che negli ultimi anni la cura sia diversa da quella che era 20 anni fa.
(giovedì 13 settembre 2012 alle ore 19:24)
Immagine non disponibile.
chirie
Grazie della tua iniezione di ottimismo. Anche mia figlia è in cura da Casarotti da più di due anni e pur in un contesto di generale miglioramento qualche macchia si è allargata e a volte mi deprimo anche io! Anche io resto convinta che quello di Casarotti sia per ora il miglior approccio in circolazione. Lui peraltro deve avere come dici tu un retropensiero che a volte a noi sfugge. A mia figlia per esempio ha prescritto sempre e solo Legalon, mentre la cura che fate voi è diversa, ma lui sembra molto convinto. Speriamo davvero che sappia quello che fa!
(venerdì 14 settembre 2012 alle ore 09:08)
Immagine non disponibile.
laura
Ciao Chirie, ricordo male o sei tu che mi avevi chiesto del gingko biloba? Hai iniziato? ne hai parlato con Casarotti? Il Legalon che dai a tua figlia è in sciroppo o pastiglie ?e soprattutto ci vuole la prescrizione? scusa ti sto facendo un sacco di domande ma sono curiosa di conoscere anche questo nuovo approccio di Casarotti, l'ideale sarebbe combattere la malattia su più fronti.
(venerdì 14 settembre 2012 alle ore 10:54)
Immagine non disponibile.
chirie
Ciao Laura, sì ero io che ti avevo chiesto del Gingko. A Casarotti non l'ho chiesto. Ho intenzione di provarlo questo autunno e poi sul forum vi farò sapere. Per quanto riguarda invece il Legalon, mia figlia lo prende in sciroppo (ha cominciato che aveva 4 anni e non sapeva deglutire le pasticche). Quello in sciroppo è più facile da dosare e lui ha detto di seguire con precisione le dosi indicate nel foglietto per età, ma di dividere la quantità totale della giornata in 2 invece che 3 somministrazioni (dopo pranzo e dopo cena). Spero di essere stata chiara. La prescrizione medica non è necessaria (a me non l'hanno mai chiesta), ma è comunque un farmaco detraibile dalla dichiarazione dei redditi (meno male!).
Penso anche io che si aopportuno procedere su più fronti, almeno finchè si va su cose che non possono in alcun modo fare danni.
(venerdì 14 settembre 2012 alle ore 15:39)
Immagine non disponibile.
katy75
Ciao, sono contenta che finalmente si parli del Dott. Casarotti. Io ci andavo quando avevo 16 anni (ora ne ho 37) e sono stata in cura con lui x 1anno ma x pigrizia e testardaggine di una ragazzina di allora ho lasciato la cura.Mi prescriveva già al tempo un intreccio di vitamine e una macchia sul collo mi era sparita.Oggi a distanza di anni vorrei riprovare a tornare da lui....ho fatto tante cure e tra soldi buttati qua e là(Milano,creme miracolose..etc)avevo trovato guarigione con le lampade a banda stretta che ho dovuto sospendere per impossibilità di orari con il mio lavoro e ora in Casarotti vedo una soluzione più probabile per una continuità. Una volta riceveva anche di Domenica...tuttora??? E mi potreste dire gentilmente quando prende a visita? Grazie!
(venerdì 14 settembre 2012 alle ore 21:19)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao Katy75,
io non andrei a visita... In questo Forum si parlerà sicuramente del suo Metodo e grazie al lavoro che abbiamo fatto nel Forum a lui riservato, ad oggi, conosciamo la sua Metodologia e sappiamo come utilizzarla al 90%. Considerato che al cura è praticamente uguale per tutti (a parte qualche piccola variazione, spero non così importante), credo che la si possa utilizzare come base, se qualcuno ha intenzione di intraprendere questa strada.
(venerdì 14 settembre 2012 alle ore 22:01)
Immagine non disponibile.
loredana
Relativamente al messaggio inserito da Dude, che approfitto per salutare caramente, vorrei solamente fare qualche precisazione che è esclusivamente relativa alla mia esperienza in qualità di mamma di una ragazzina che attualmente ha 15 anni ed è “affetta” da vitiligine da quando di anni ne aveva 8.
Anche mia figlia è stata in cura dal Dott. Casarotti per circa 2/3 anni…
La cura è su per giù uguale per tutti e anche la dieta.
Preciso che mia figlia non aveva vitiligine sul viso e il Benadon lo assumeva ugualmente.
Relativamente al Legalon non lo aveva assunto perché, oltre alla vitiligine, mia figlia soffriva anche di orticaria di origini sconosciute ma si presupponeva di origine autoimmune oltre che di tiroidite autoimmune.
Da tempo ormai io sono dichiaratamente contraria alla cura del Dott. Casarotti, in quanto inefficace. Sostenere che dopo 10 anni o più, un soggetto guarisca con la sua cura è a dir poco pura invenzione, quando non ci sono, allo stato attuale, soggetti che hanno dichiarato di essere guariti con questa cura.
Quando, ero inserita nel forum precedente, per queste mie dichiarazioni che contrastavano con quelle che erano invece "gradite", ero stata depennata e quindi non mi era stato più consentito scrivere… Ora, se non leggerete questo messaggio è solamente perché sono stata nuovamente depennata…
La situazione attuale di mia figlia in sintesi è la seguente:
TIROIDE: nei parametri dopo vari mesi dall’interruzione della cura di Casarotti
ORTICARIA: scomparsa dopo vari mesi dall’interruzione della cura di Casarotti
VITILIGINE: stabile al momento senza cure specifiche, penso che riprenderò con la fototerapia a breve che forse è stata l’unica “cura” che nel tempo ha dato i frutti, anche se inizialmente non si erano visti risultati.
Relativamente all’ampio dibattito sullo sbiancamento preferirei non intervenire…, perché mi sembra pura follia… Un soggetto deve prima trasformarsi in fantasma per poi diventare “normale”? mah!
Il Dott. Casarotti, oltre ad essere stato nel passato un medico internologo è stato anche attratto dalla psicologia… infatti, anche se ha circa 90 anni, sa benissimo chi ha davanti e di conseguenza, finchè non si rincoglionisce del tutto, capisce come trattare e far ben sperare il paziente… a buon intenditor poche parole…
Scusate, mi sembrava doveroso far sapere la mia opinione in merito…, soprattutto per chi risiede in zone lontane da Padova e ripone magari grandi speranze.
La vitiligine allo stato attuale è una patologia con molti lati oscuri… Ci sono molti medici che stanno sperimentando nuovi trattamenti… vedremo con il tempo cosa ci riserverà la medicina.
(sabato 15 settembre 2012 alle ore 00:08)
Immagine non disponibile.
chirie
Ciao, sì riceve ancora di domenica mattina. Per il prezzo a noi ha fatto 150 euro la prima visita e 100 euro le visite successive.
(sabato 15 settembre 2012 alle ore 20:55)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao Katy, che medicinali ti prescriveva di preciso a quel tempo? Ti prescriveva anche restrizioni alimentari? Prende 100€ a visita. Le visite le prenota la segretaria allo 049 8757844 dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì. ciao
(domenica 16 settembre 2012 alle ore 22:44)
Immagine non disponibile.
laura
grazie chirie sei stata chiarissima, ma non interrompi mai la somministrazione dello sciroppo o fai dei cicli? Quindi a quanto ho capito la fototerapia non l'hai mai provata? Io con mia figlia mi sono trovata molto bene e mi sento di consigliarla anche se da sola non basta.
(lunedì 17 settembre 2012 alle ore 09:15)
Immagine non disponibile.
chirie
Ciao Laura, no io la cura non l'ho mai interrotta. Sulla fototerapia penso anche io che sia molto efficace, ma mia figlia è così piccola che ho paura degli effetti collaterali nel lungo periodo, quindi "me la tengo" per quando sarà più grande o per quando sarò più disperata. Nessuno poi mi leva di testa che se ti curi una macchia ne può sempre venire un'altra da un'altra parte e che l'unica cura è possibile è "da dentro" ... basterebbe sapere dove ...
(lunedì 17 settembre 2012 alle ore 10:40)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao Loredana, puoi approfondire questa frase: "l Dott. Casarotti, oltre ad essere stato nel passato un medico internologo è stato anche attratto dalla psicologia".
E' stato psicologo in passato? Io non ne sono a conoscenza.
Ciao
(lunedì 17 settembre 2012 alle ore 10:44)
Immagine non disponibile.
loredana
Ciao Dude,
confermo. E' stato psicologo. Tant'è che me lo ha detto alla prima visita. Puoi sempre chiderglielo.
Se comunque scorri i vari argomenti del passato nel forum precedente, al quale io però non ho più accesso, mi sembra di ricordare che se ne era parlato.
Prova a vedere.
A presto.
(lunedì 17 settembre 2012 alle ore 13:53)
Immagine non disponibile.
stefy
Scusate se mi intrometto, potreste darmi il numero del Dott. Casarotti. Vorrei prendere appuntamento con lui per una prima visita. Grazie tanto.
(martedì 23 ottobre 2012 alle ore 09:54)
Immagine non disponibile.
chirie
Lo trovi sull'elenco del telefono (paginebianche.it) a Padova, Casarotti Roberto, via dei Soncin.
(mercoledì 24 ottobre 2012 alle ore 11:49)
Immagine non disponibile.
cribalass
Scusate, ho trovato un prodotto con questa composizione. A parte la metionina, mi sembra che contenga molti dei principi proposti per questa cura. Cosa ne pensate?
(L-)tirosina, cellulosa microcristallina, gomma arabica, PABA (Acido p-aminobenzoico), tè verde (Camellia sinensis) foglie E.S. (titolato al 40% in polifenoli), vite rossa (Vitis vinifera) bucce e semi d’uva E.S. (titolato al 70% in polifenoli), pomodoro (Solanum lycopersicum) frutti E.S. (titolato al 10% in licopene), tagete (Tagetes erecta) capolini (fiori) E.S. (titolato al 10% in luteina), ferro gluconato, ematococco (Haematococcus pluvialis) tallo (alga) E.S. (titolato al 10% in astaxantina), tagete (Tagetes erecta) capolini (fiori) E.S. (titolato al 10% in zeaxantina), acerola (Malpighia glabra) frutti E.S. (titolato al 50% in vitamina C), acido α-lipoico, coenzima Q10, NAC (N-acetilcisteina), rosa canina frutti E.S. (titolato al 70% in vitamina C), zinco gluconato, carota (Daucus carota) radici E.S. (titolato al 10% in beta-carotene), silicio biossido, glutatione, vitamina E di origine naturale (acetato di D-α-tocoferile), poligono del Giappone (Polygonum cuspidatum) radici E.S. (titolato al 98% in resveratrolo), magnesio stearato, manganese gluconato, vitamina B3 (niacina), vitamina B5 (pantotenato di calcio), rame gluconato, vitamina B2 (riboflavina), vitamina B6 (piridossina), vitamina K1 (fillochinone), vitamina B1 (tiamina), acido folico, sodio selenito, vitamina A (retinolo), biotina, vitamina D3 (colecalciferolo), vitamina B12 (cianocobalamina).

per chiarezza il prodotto è "abbronzatura sana", pastiglie del dottor giorgini, una marca che a me piace molto (sembro quasi stipendiata da loro, ma non sanno nemmeno chi sono ;) ) http://www.drgiorgini.it/dettaglioprodotti/prodotti-a/seriabbrsa40g-abbronzatura-sana-40-g

Penso che proverò a prenderla, magari aumentando un po' le dosi, che sono proposte per una "normale" abbronzatura...
(venerdì 23 novembre 2012 alle ore 23:11)
Immagine non disponibile.
cribalass
Nella mia ricerca di integratori utili, ho trovato anche questo DIMA SLIM COMPLEX Solgar, che è proposto per il dimagrimento, ma mi ha colpito perchè contiene Metionina, pepe nero e peperoncino, tutte sostanze che pare contrastino la vit. Cosa ne pensate? riporto qui sotto la descrizione sul sito solgar
DIMA SLIM COMPLEX contiene l'estratto brevettato di semi di caffè verde decaffeinato (Svetol®), Metionina, Colina, Inositolo, Capsaicina, Tè verde e Cromo picolinato (Chromax®). Capsaicina e Pepe nero (Bioperine®) supportano l'assorbimento dei nutrienti. Il Cromo (picolinato Chromax®) contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue. Il tè verde favorisce l'equilibrio del peso corporeo e il drenaggio dei liquidi corporei.
Proverò anche questo. cercherò di mettere insieme tutto quello che "mi piace" e fare un piano d'attacco, poi vi racconto
(lunedì 26 novembre 2012 alle ore 02:35)
Immagine non disponibile.
chiarakaty
ciao cribalass, entrambi i prodotti mi sembrano molto interessanti, e le ditte sono buone, quindi facci sapere se li prendi, e come ti trovi.
Il dubbio che ho riguarda però i dosaggi...di solito in queste composizioni miste i dosaggi sono molto bassi, rispetto ad un integratore singolo...Casarotti ci dà alcuni prodotti e non altri probabilmente proprio perchè ci serve un dato dosaggio, no?! quindi non so quanto effettivamente
si possa fare con questi prodotti..
(lunedì 26 novembre 2012 alle ore 14:07)
Immagine non disponibile.
cribalass
Grazie Chiarakaty, ho lo stesso dubbio. Ci sono sostanze che sono contenute in entrambi, ed in altri che ho intenzione di prendere. Ho ordinato gli integratori e e mi riprometto di fare (boccette alla mano) una somma di tutti i principi attivi per capire quante capsule ne devo prendere (aumentando le dosi rispetto ad una semplice integrazione).
Mi farebbe piacere sapere i dosaggi e le concentrazioni di quello che prendete voi, in modo da evitare l'effetto "acqua fresca" ma anche per non eccedere e non rischiare di intossicarmi.
Sto cercando le migliori combinazioni tra i prodotti delle ditte di cui mi fido particolarmente: Solgar per la serietà a livello internazionale e dott. Giorgini per il metodo di estrazione rispettoso dei principi delle piante e della loro energia curativa. Ne conoscete altre?
Da alcuni giorni, sa quando mi sono iscritta al forum, sto tentando di metter a punto una strategia, prendendo spunto dalle terapie di cui parlate e facendo il confronto con le indicazioni per i diversi integratori.
Sono quasi a punto, spero di scrivervi qualcosa già stasera ed iniziare entro l'inizio di dicembre.
Vi saprò dire come va
Grazie per il vostro aiuto
(lunedì 26 novembre 2012 alle ore 16:04)
Immagine non disponibile.
chiarakaty
beh la cura di casarotti prevede detoxicon (175 mg glicina, 125mg acetilmetionina), nicotinamide 250mg, benadon b6 300mg (oltre poi legalon, silimarin, ecc). Io ho cercato altri prodotti, ad esempio volevo prendere la b6 della solgar, ma dovevo prendere varie capsule invece che una, e spendere molto di più. Poi volevo sostituire legalon e silimarin con tintura o estratto di cardo, che essendo estratti della pianta in toto sarebbe migliore, ma non si raggiungerebbe lo stesso dosaggio...quindi ho lasciato perdere. L'anno scorso ho preso per un periodo il Bcomplex perchè non bisognerebbe mai prendere una solo vit del gruppo B senza l'intero gruppo, quindi prendevo Benadon e nicotinamide 1giorno si e 2 no, e gli altri giorni il Bcomplex, ma ho fatto cosi solo per un periodo perchè comuinque il dosaggio risultava più basso. Secondo me sarebbe interessante capire se è possibile fare queste modifiche alla cura, però dall'altro lato non ho voglia di provare perchè i tempi di cura sono già lunghi senza dover fare nuovi esperimenti!!
(lunedì 26 novembre 2012 alle ore 17:35)
Immagine non disponibile.
cribalass
Grazie mille! Tu hai avuto miglioramenti con questa cura?
(martedì 27 novembre 2012 alle ore 19:39)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao, che voi sappiate Casarotti e' contrario se assumiamo altri medicinali oltre ai suoi? Per altri medicinali non intendo farmaci da farmacie ma integratori naturali, quali omega 3, complessi vitaminici, probiotici, minerali. Grazie. ciao
(venerdì 1 marzo 2013 alle ore 02:23)
Immagine non disponibile.
mangabb
salve,volevo chiedere se qualcuno sá la teoria di casarotti riguardo la vitiligine.. cioè per lui cè una causa da cui ha avuto inizio? secondo lui perchè dopo cinque anni o dieci o quel che è si dovrebbe arrivare ad una guarigione con i farmaci dati da lui?? vorrei capire cosa ne pensa lui e in base a cosa dá vitamine ecc...
(venerdì 8 marzo 2013 alle ore 09:13)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao Mangabb,
Casarotti sostiene che il tutto parta da una intossicazione del Fegato e più in generale di tutto il corpo che, facendo leva su alcune "sfumature" genetiche, si avvia la malattia con un evento scatenante che può essere: un trauma emotivo, un trauma fisico, una cura antibiotica, un virus... Questi eventi possono generare grandi quantità di tossine, indebolendo il nostro organismo, lasciando terreno fertile ad micro-organismi che normalmente vengono tenuti a bada dal sistema immunitario. L'organo che ne fa maggiormente le spese è il Fegato, che svolge una serie di processi importantissimi (immagazzina il glicogeno, sintesi proteica del plasma), rimuove sostanze tossiche dal sangue.

La cura vitaminica e disintossicante serve ad integrazione di alcuni processi di disintossicazione ed alcuni disintossicanti fanno un vero e proprio lavoro di rimozione di tossine (da tutti i tessuti e non solo il fegato, cervello compreso) ed altri, come la Silimarina, agevolano la rigenerazione della ghiandola del Fegato.

Questa è la la teoria in generale ma, nello specifico, non saprei dirti con precisione perché Casarotti non da molte delucidazioni. Per concludere, la sua cura è in generale, quello che una volta prescrivevano i Professoroni ed al giorno d'oggi i Naturopati, quindi niente di particolarmente nuovo o di assurdo. Forse la cura sarebbe da aggiornare un po', perché Casarotti è più di 20'anni che se ne sta chiuso nel suo piccolo studio...

Personalmente posso dirti che dall'esperienza maturata con più o meno tutto le cure, se non si associa un percorso di tipo Psicologico, nessuna cura può dare grandi risultati e soprattutto duraturi. Ritengo la cura Casarotti la più valida e sensata in termini di "curare alla base il problema" ma, i risultati spesso sono stati deludenti. Essendo il suo approccio concettualmente corretto e di buon senso (anche in termini di controindicazioni), ho ricercato le motivazioni dei pochi risultati nell'aspetto psicosomatico e li ho trovato molte risposte, anche troppe.
(venerdì 8 marzo 2013 alle ore 10:02)
Immagine non disponibile.
mangabb
grazie tempista per la risposta immediata.. e per il kiarimento.. sono d accordo con te sul fatto che alla base c'è sempre una natura psicologica..qualsiasi malattia attacca quando il nostro sistema immunitario è basso..si abbassa la maggior parte dei casi dai forti dispiaceri..
(venerdì 8 marzo 2013 alle ore 11:08)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao Tempista, in base a questa tua spiegazione della cura di Casarotti vorrei chiederti un parere. A me e' stato diagnosticato da un naturopata una maldigestione delle proteine, causata da una carenza dell'enzima digestivo proteasi che impedisce al mio sistema digestivo di digerire correttamente le proteine. Di conseguenza queste proteine finiscono nel circolo sanguigno maldigerite e la loro presenza comporta la formazione di anticorpi anti-transglutaminasi che innescano l'attacco immunitario danneggiando i melanociti.
In poche parole integrando con degli enzimi digestivi a base di proteasi (l'enzima digestivo piu comune), l'attacco immunitario dovrebbe venire stoppato e i melanociti dovrebbero ricominciare a lavorare. Pero' bisogna integrare a vita!
Secondo il mio parere, questa integrazione di enzimi digestivi mi sembra una riparazione temporanea, e vedo la teoria di Casarotti una cosa piu definitiva sul lungo andare. Altrimenti tutti quelli che hanno una carenza di enzimi digestivi dovrebbero avere un attacco autoimmune. In altre parole penso che la cura di Casarotti, una volta entrata in funzione seppure con le sue tempistiche altamente lunghe, possa essere una riparazione piu rivolta verso il "curare il problema alla base" rispetto a quella che puo' essere quella del naturopata, la quale puo' essere un modo per liberarsi prima e temporaneamente del problema immunitario ma che non lo risolve. Metaforicamente hai una tanica bucata, la cura del naturopata la vedo come un rabboccarla per evitare che si svuoti, la cura di Casarotti la vedo come un riparare il buco.
Penso che una volta che la cura Casarotti ingrani, anche se ci sono proteine maldigestite in circolo, cio' non sia sufficiente per danneggiare i melanociti, appunto perche lo scopo della cura di Casarotti e' su lunghe tempistiche il riequilibrio del sistema immunitario.

Sei d'accordo o hai una opinione diversa?
Vorrei chiedere questa cosa al doc, ma vista l'eta' e la difficolta' di comunicazione meglio non ci provi nemmeno :)

Ciao. Grazie
(martedì 12 marzo 2013 alle ore 00:52)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao Dude,
assolutamente d'accordo. Comunque le due cure/integrazioni possano sicuramente essere seguite contemporaneamente.
(lunedì 18 marzo 2013 alle ore 22:40)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao oggi ho visto il Dr Casarotti. Abbiamo parlato di varie cose. Mi ha detto che guarirò in un arco di tempo che può andare da 1 a 4 anni. Ha detto che tutti guariscono basta che abbino tanta pazienza. Ogni caso è diverso. Per me la lunghezza della cura dovrebbe essere 7-8 anni e 4 ne sono passati. Mi ha detto di non prendere sole e di aspettare che la discromia si omogeneizzi e poi potrò prenderci il sole per scurire. Ho parlato della cura che sto facendo col Dr Weber, secondo il quale una maldigestione delle proteine insieme all'intolleranza al glutine infiamma l'intestino tenue e questa infiammazione innesca l'attacco autoimmune, anticorpi anti-transglutaminasi si formano nel sangue e attaccano i melanoniti. Dice che se voglio posso integrare con qualunque cura interna voglio, basta che non si tratti di medicinali o cose topiche/fototerapiche, ma secondo lui queste cure sono cose temporanee di omeopati/naturapati che non hanno individuato il problema di base e la sua cura a lungo andare sana ogni tipo di scompenso per cui la vitiligine si è formata. Mi ha detto che alcune persone come la signora dopo di me, ci ha impiegato molto piu tempo del normale (che e' 5-8 anni) ed è quasi guarita ma non ancora guarita. Io ho aspettato la signora dopo di me e ci ho parlato. Mi ha detto che è molto soddisfatta del dottore. Lei è stata mandata li da una sua amica guarita dalla vitiligine in 7 anni, che aveva anche un bimbo guarito in 2 anni. Questa signora invece ci sta mettendo molto di piu. Va dal dottore dal 1996. Ha vitiligine dal 1970. Nel 1996 era piena dappertutto ed è stato uno dei casi piu difficili e ora è bel ripulita e si vede pochissimo ma non ancora è guarita del tutto. Lei dice di essere una di quelle pazienti piu difficili, ha cominciato la cura e integrato tutti i medicinali in modo molto molto graduale e anzi ogni anno deve fare diversi mesi solo di Detoxicon. All'uscita ho parlato con la segretaria con la quale sono un po in confidenza (è in cura pure lei ora da lui per acne). Dice che lei lavora li solo da qualche anno ma vede spesso gente che va li con le macchie in faccia o sulle mani e dopo un po non ce le ha piu. Di piu la segretaria non sa e non si permette di fare molte domande indiscrete ai pazienti visto che è la segretaria di tutto il centro ambulatoriale e non solo di Casarotti.

Detto questo ho deciso che da ora sarò meno presente nei forum e gruppi vari. Il motivo è che negli ultimi anni e specialmente ultimi mesi il far parte di vari gruppi, forum, newsletters, cercare, conttattare universita, scienziati e dottori vari, partecipare a conferenze, girare, provare....andare a casa ogni sera e trovare 50 notifiche, mail, newsletters su viti,viti,viti,viti mi ha stremato e sono vicino a un crollo. E' come fosse un primo lavoro. Quindi continuo la mia cura fiducioso e sarò meno presente. Se avrò notizie riguardo la Le Poole e il suo vaccino ovviamente le divulgherò, ma devo prendere una pausa o esaurisco. Ciao

PS: Per i pazienti di Casarotti: una cosa che vorrei chiarire una volta per tutte è perchè continua a nominare il Sig. Gigante dell'olio di Taranto. Ho riletto i vecchi post di Tempista su quel signore ma ancora non si ha un cerchio completo. Sappiamo che è guarito dalla vitiligine in 7 anni e che poi ha avuto psoriasi e/o lichen. Ma perche il dottore nomina sempre lui? Prima che me lo nominasse oggi, io gli ho detto "Dottore ma come mai l'unico che si legge sui forum in giro di pazienti suoi guariti è quello dell'olio?" Lui ha detto che ne ha avuti un disastro di guariti, comunque poi durante la ispezione su di me continuava a tirarmi fuori il nome di quel tipo dicendo "vedi tu devi fare come Gigante di Taranto, sbiancare qua opacizzare la." La mia idea è che forse nomina sempre lui perchè ha avrà un particolare rapporto con lui e l'ha preso come paziente modello??? Una volta durante una visita del 1012 aveva una borsa con dentro il suo olio come regalo. Anche Voxina una volta nel 2009 ha visto la stessa borsa con l'olio. Secondo me lo nomia cosi tanto non perchè sia uno dei pochi guariti ma perchè sarà un paziente modello o uno che gli torna sempre alla mente o che gli sta piu simpatico. Cosa ne pensate? Perchè ce l'ha sempre con sto tipo Gigante di Taranto dell'olio? Se facciamo due conti tra il numero di pazienti che vede in un anno (dire 300), la percentuale che lascia entro un anno (direi 250) e il tempo che serve a guarire (5-8 anni di media) secondo me potrebbe assistere a 5-10 guarigioni in un anno. Forse e' per questo che parla sempre del tipo dell'olio da molto tempo perchè è quello che gli torna in mente piu facilmente?
(sabato 23 marzo 2013 alle ore 02:09)
Immagine non disponibile.
loredana
Ciao a tutti,
come ben saprete ormai tutti, non sono "credente" nella cura del Dr. Casarotti per innumerevoli motivi. Leggendo il post di Dude, vorrei trovare risposta al mio semplice quesito che è questo: per quale motivo il Sig. Gigante di Taranto, in qualità di GUARITO, continua ad andare dal Dr. Casarotti? parte da Taranto solo per portargli l'olio?
Grazie.
(lunedì 25 marzo 2013 alle ore 13:21)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao. Volevo aggiungere che sono riuscito a ri-contattare la signora del post precedente e parlarci di piu. Lei dice che ha iniziato la cura nel 1996 da una vitiligine iniziata nel 1970. Ha detto che e' sempre stata un caso molto grave, con vitiligine estesa dappertutto, psoriasi ed eczema. Ed allergie varie. Ha detto che per tantissimi anni ha dovuto prendere solo il Detoxicon e da allora integra con gli altri medicinali in quantità minima. Il Nicotinamide, Silimarin, Legalon li prende pochissimo e a cicli. Il Benadon lo prende solo da qualche anno. Ha detto che nel suo caso il Dottore le ha detto fin dall'inizio che il suo sarebbe stato un caso molto complicato da valutare col tempo e che potrebbe metterci 10 o più anni per migliorare e possibilmente guarire in quanto bisognava sanare prima una condizione e poi l'altra. Dice che si e' presentata da Casarotti con una tiroidite ormai vecchia di tantissimi anni e sta prendendo a vita le medicine dell'endocrinologo. Ha detto che a lei non ha mai parlato di guarigione sicura e non le ha mai nominato quello dell'olio. La signora ha detto che reputa il suo caso molto diverso dal mio e da quello della maggior parte dei pazienti, visto che a me ha dato tutti e sei i medicinali insieme fin quasi dall'inizio e ogni volta mi parla di opacizzazione e tempistiche di guarigione sicura. Ha detto che se dice cosi è perché sa quello che fa e di fidarmi e che nel suo caso si ritiene nonostante tutto molto soddisfatta.
(lunedì 25 marzo 2013 alle ore 19:07)
Immagine non disponibile.
augustone
Ciao, sono nuovo del forum, ho 35 anni e la vitiligine da 2. Stavo valutando la cura Dott.Casarotti, considerandola una nuova speranza per la cura di questa malattia. Considerando che la cura dovrebbe protrarsi per anni e considerando che tutti gli integratori prescritti hanno un loro costo, credo che bisognerebbe affrontare una bella spesa per tenere a bada questa patologia e credo di non poterla sopportare viste le mie condizioni economiche attuali. Non voglio fare il venale, ma davvero per me sarebbe un problema. Comunque volevo fare con voi un computo dei costi da affrontare se si decide di intraprendere questa strada di cura. Grazie Augusto.
(giovedì 11 aprile 2013 alle ore 00:34)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao Augustone,
l'aspetto economico di una cura, non è meno importante di altri aspetti. Dunque agli inizi spendevo circa 40€ per poi passare sui 60/65€ mensili (cura completa). La mia cura la trovi nelle mie visite.
(lunedì 15 aprile 2013 alle ore 16:16)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao a tutti,
vi comunico una triste notizia: il Dott. Casarotti è venuto a mancare il giorno 27 Aprile 2013, aveva 89 anni.

Fonte: http://mattinopadova.gelocal.it/
(lunedì 29 aprile 2013 alle ore 20:11)
Immagine non disponibile.
valeria
ciao a tutti ho la vitiligine da 1 anno circa e a settembre sono andata da Casarotti la sua cura si basava su molti step io sono arrivata a questo:

PRANZO
2 detoxicon
1 benadon
1 nicotinamide

CENA
alternati 1 legalon 140/1 silimarin

Qualcuno potrebbe darmi il passo successivo?
Grazie
(sabato 22 giugno 2013 alle ore 14:32)
Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao Valeria,
nelle mie visite trovi la cronistoria della mia Cura (cura completa). Ti prego di non considerarla una prescrizione ma, più semplicemente una informazione.
(lunedì 24 giugno 2013 alle ore 09:51)
Immagine non disponibile.
valeria
grazie mille Tempista!
(martedì 25 giugno 2013 alle ore 10:09)
Immagine non disponibile.
dude
Ragazzi, la scoperta di Bordignon con una cura nel giro di un paio d'anni e' una notizia fantastica. Pero' una cosa mi fa un po riflettere: quella sara' la cura della vitiligine, non di tutte le malattie autoimmuni, quindi dovremmo lo stesso stare attenti a come mangiamo/viviamo per tenere le malattie autoimmuni di solito legate alla viti, latenti.
Quando conobbi Casarotti vidi nella sua cura un "pacchetto intero" che ti cura ciò che hai e che ti previene ciò che di autoimmune ti potrebbe capitare per familiarità genetica. Lo stesso lo vidi quando conobbi il DR Weber con la sua teoria dell'intestino permeabile, anche li un pacchetto intero...sistemi la digestione e si sistema lo sbilancio immunitario. Invece qui ora avremo la cura alla vitiligine (che già è una cosa enorme) ma dovremmo darci da fare parallelamente per non incappare in altre patologie autoimmuni. che ne pensate?
(sabato 29 giugno 2013 alle ore 22:34)
Immagine non disponibile.
girasole
Buongiorno a tutti......" finalmente si comincia ad intravvedere una luce di speranza ! "
Ho visto l'intervista fatta da una tv privata al dr. Bordignon (you tube), veramente entusiasmante sentir parlare della vitiligine e di come si potrà guarire nel giro di un paio di anni..........non ci posso credere !!!!!!
Ma ho sentito, anche, che il dr. Borgignon ha fatto un appello alle case farmaceutiche per ottenere, probabilmente, dei finanziamenti o comunque per produrre il farmaco.
Ecco il dunque.......: NOI POSSIAMO FARE QUALCOSA PER AIUTARLO ? (anzi per aiutarci ? )
facciamo qualcosa .........
grazie a tutti Girasole !
(lunedì 1 luglio 2013 alle ore 09:37)
Immagine non disponibile.
laura
Dobbiamo assolutamente fare qualcosa, nel forum non c'è nessun paziente del dott Bordignon o comunque di Padova che possa contattarlo? Potrebbe chiarirci il modo in cui noi pazienti possiamo contribuire anche finanziariamente!
(martedì 2 luglio 2013 alle ore 07:50)
Immagine non disponibile.
mia83
Più che contribuire nel nostro piccolo finanziariamente forse dovremmo spronare i media e ogni mezzo di comunicazione per attirare l'attenzione su questa fantastica ricerca e scoperta per spronare chi di dovuto a fare un investimento mirato per quella che poi non é poi una malattia così rara. Come dice nell'intervista il Professore serve una casa farmaceutica che possa avviare quell'iter necessario per lo sviluppo di un farmaco.... Sono cose che costano tanto e che possono essere avviate solo tramite ingenti risorse, attrezzature e personale qualificato. Perché ancora a livello nazionale non se ne parla di questa fantastica notizia! Forse é il caso di sottolineare la cosa a qualche testata nazionale....?!? Forzaaaaaa
(martedì 2 luglio 2013 alle ore 10:33)
Avatar_20130131144849.jpg
micky74
Condivido. Questa è la strada più corretta. Anche perchè diffondendo la notizia, potremmo anche raccogliere eventuali critiche, più o meno giustificate, a tutto ciò....Personalmente, vuoi per le tante notizie simili in passato, poi riveltesi in nulla, sono un pò scettico che in due anni, tac...si risolve tutto...temo, ma spero vivamente di sbagliarmi, che sia il solito annuncio shock che spesso i ricercatori fanno per cercare finanziamenti...ovviamente spero di sbagliarmi e che questa volta sia quella buona
(martedì 2 luglio 2013 alle ore 12:03)
Immagine non disponibile.
ivo
@mia83: che dire, un nick predestinato....(by beautifulcamel)
(martedì 2 luglio 2013 alle ore 18:25)
Immagine non disponibile.
dude
Ciao a tutti, una domanda: come è possibile che dopo 5 anni di assunzione di Detoxicon, Legalon e Silimarin, i miei esami del fegato sono ancora sballati (67 su una media 10-50)?? questo tre prodotti hanno un effetto di disintossicazione del fegato. In piu ho seguito la dieta per 5 anni. A voi i valori del fegato dopo lunghi periodi di detoxicon, legalon e silimarin si sono aggiustati? Anzi gli esami del fegato sono addirittura peggiorati, a inizio cura avevo 30 poi dopo un paio d'anni 40 e ora 67. Forse è colpa delle vitamine prese per cosi tanto tempo altrimenti non so spiegarmi. ciao
(mercoledì 18 dicembre 2013 alle ore 09:57)
Per aggiungere un commento, devi eseguire il login oppure registrati.
User: Pass: Recupera password
© Copyright 2012 - 2019 Tutti i diritti riservati - WebMaster
Power By Tempista.it