Discussione
Avatar_20160325232234.jpg   TRAPIANTO DI PELLE PER LA CURA DELLA VITILIGINE
(VITILIGINE > Medicinali/Integratori/Alimentazione)
tempista
Per la prima volta uno studio scientifico ha dimostrato l`efficacia e la sicurezza del trapianto di pelle per "riparare" i danni della vitiligine, malattia autoimmune che si manifesta con zone della cute o della mucosa prive del pigmento naturale.

I ricercatori dell`Henry Ford Hospital di Detroit (Usa) hanno seguito 23 pazienti per 6 mesi dopo l`intervento.

Il 52% delle persone trattate ha riguadagnato il colore naturale della pelle e in 8 pazienti la pelle ha riacquistato il 74% del suo colore originale.

Il trattamento, che è stato presentato durante l`ultimo meeting annuale dell`American Academy of Dermatology, utilizza melanociti attivi prelevati dalla cute sana per trapiantarli in un`area della pelle non più grande di una carta di credito e, secondo Iltefat Hamzavi, uno dei medici coinvolti nello studio, "funziona meglio quando la vitiligine colpisce una parte specifica del corpo".
(martedž 26 giugno 2012 alle ore 16:00)


Avatar_20160325232234.jpg
tempista
Ciao a tutti,
conosco una Signora di Napoli anche lei, colpita da Vitiligine per un buon 70% del corpo e 3 anni fa, mi disse che aveva effettuato il trapianto di melanociti, mi fece vedere le ferite sotto le ascelle causate dall'asportazione della cute (molto dolorosa al suo dire), per la cultura in vitro e l'innesto sulle mani (aveva dei tondini con crosta molto alta, non molto belli da vedere) e stava facendo le irradiazioni UVB per stimolare i melanociti impiantati. A distanza di 3 anni, i risultati sono stati ZERO ed in più, dove gli avevano asportato la cute si sono presentate puntualmente nuove macchie, della dimensione dell'epidermide asportata (mi ha detto di aver speso molto).

Dunque: questo è solo un caso e statisticamente non vuol dire niente però prima di provare una strada così traumatica ed invasiva, è bene pensarci due volte.
(martedž 26 giugno 2012 alle ore 17:10)
Immagine non disponibile.
shiller
Ne ho parlato col mio medico, in effetti, mi spiegava, le modalità di effettuazione dell'intervento sono cambiate notevolmente. E' vero ciò che dice tempista, ossia che è un intervento doloroso e che non da risultati al 100%, ma stanno raffinando le tecniche, rendendole meno invasive e sopratutto più efficaci; facendo anche si che il tutto si svolga in una sola giornata e non in due come accadeva in passato.
Chiaramente, anche il trapianto, andando a curare l'effetto, non è, a mio modesto parere, la soluzione definitiva; poiché la vitiligine andrebbe curata alla base, sempre che, si riesca a scoprirne la causa!
(martedž 26 giugno 2012 alle ore 17:35)
Immagine non disponibile.
chirie
La via del trapianto non mi sembra quella giusta: che si fa se dopo aver risolto da una parte ti spunta una macchia da un'altra?
(martedž 26 giugno 2012 alle ore 19:20)
Immagine non disponibile.
shiller
appunto: la cura deve partire dalle cause... non dagli effetti!
(mercoledž 27 giugno 2012 alle ore 07:47)
Per aggiungere un commento, devi eseguire il login oppure registrati.
User: Pass: Recupera password
© Copyright 2012 - 2021 Tutti i diritti riservati - WebMaster
Power By Tempista.it